Trump assolto nel secondo impeachment – MN #91

Trump viene assolto durante il processo per il secondo impeachment, questo è il tema di approfondimento di questo articolo.

Il partito repubblicano della Louisiana censura il senatore Bill Cassidy per il suo voto per la condanna di Trump durante l’impeachment. Cassidy aveva in precedenza votato per dichiarare incostituzionale la procedura del secondo impeachment. E’ una contraddizione che decida di votare per la condanna di Trump in un processo che lui stesso ha dichiarato in costituzionale.

Il senatore dello Stato della Louisiana Stewart Cathey ha dichiarato:

“Il voto di Cassidy ci ha spiazzato. Abbiamo eletto il senatore Cassidy a novembre con un voto schiacciante per mandarlo a Washington insieme al presidente Trump. Gli elettori erano convinti che sarebbe andato nella capitale mosso dai nostri stessi ideali.

“Condanniamo con la massima forza possibile il voto del senatore Cassidy per condannare l’ex-presidente Trump. Fortunatamente menti più lucide [di quella di Cassidy] hanno prevalso e il Presidente Trump è stato assolto dalle accuse d’impeachment che gli erano state mosse”.

Il governatore dello Utah firma una legge che consente di portare armi senza dover richiedere un permesso, basta avere 21 anni. Lo Utah si unisce ad altri 17 stati che hanno leggi simili. E’ una risposta all’annuncio di Joe Biden di voler restringere l’uso delle armi per uso personale e alla proposta di legge di controllo delle armi proposta dalla parlamentare democratica Carolyn Maloney.

Probabile richiamo per il governatore californiano Gavin Newsom

La petizione per richiamare, rimuovere il governatore della California Gavin Newsom ha raggiunto 1,5 di firme non verificate, che dovranno essere convalidate entro il 15 marzo per iniziare la procedura che porterà a elezioni anticipate per il posto di governatore in California. Si tratta di un vero e proprio movimento popolare. La convalida è arrivata all’82/85%, ma gli organizzatori vogliono arrivare a 2 milioni di firme per essere sicuri. Lo stato consente di votare per le elezioni generali corrispondenza e senza la verifica dell’identità, ma per questa petizione vuole la certificazione delle firme. Newsom era stato eletto nel 2018 con il più ampio margine di vittoria registrato sin dal 1950, ma la sua politica sul lockdown e su altri temi ha cambiato la situazione. Ci sono altri 18 stati che consentono di richiamare il governatore negli Stati Uniti.

Il Texas segue l’esempio della Florida e inizia i lavori su una proposta di legge contro lo strapotere di Big Tech. I texani che si sentissero ingiustamente espulsi dalla piattaforma potranno andare davanti a un giudice del Texas e richiedere la riammissione di urgenza. Dovrebbe essere una procedura rapida e nel frattempo la piattaforma colpevole dell’esclusione verrebbe multata $ 100.000 al giorno.

Lo Stato del Maryland ha approvato una legge che sottopone a tassazione per qualsiasi pubblicità online che venga visualizzata nello stato. La legge è indirizzata unicamente ad aziende che fatturino più di $100 milioni l’anno da pubblicità unicamente online. La nuova legge dovrebbe generare un gettito annuo per lo stato stimato a $ 250 milioni. La formulazione è ancora vaga e verrà probabilmente contestata in tribunale, ma è un segnale di cambiamento.

La città di Miami userà Bitcoin per pagare i dipendenti e per incassare le tasse di proprietà. La cryptocurrency si avvicina al valore di $ 50.000 dopo che si è allargato il campo di utilizzo presso numerose società di investimento e dopo che Elon Musk ha annunciato che accetterà Bitcoin come strumento di pagamento per le auto della Tesla. Elon Musk stesso ha investito $1,5 miliardi in Bitcoin. In Canada, la Ontario Securities Commission, ha approvato il lancio del primo fondo ufficiale in Bitcoin.

Manila cancella un accordo con una società cinese per aggiornare un aeroporto nelle Filippine. Bruciati oltre 10 miliardi di dollari.

Rispondo alle vostre domande

– tante volte si leggono domande su QFS (Quantum Financial System): è un sistema di cui non c’è documentazione effettiva che si possa visionare. L’affermazione che Trump appoggi il sistema non è confermato dai fatti. Non è una cosa che personalmente prenderei in considerazione in questo momento.

– nazionalizzazione della Fed, c’è qualcosa da dire in merito o si tratta di propaganda volta a creare ulteriore confusione? E’ propaganda: la Fed non è stata nazionalizzata e nemmeno potrebbe esserlo perché la costituzione americana vieta esplicitamente al ramo esecutivo del governo, vale a dire la Casa Bianca oppure il Ministero del Tesoro, di emettere moneta. L’unica data per l’insediamento di un presidente prevista dalla costituzione attuale è il 20 di gennaio.

– aggiornamenti sulle cause in corso sulle frodi elettorali, stanno proseguendo e pare che una buona parte si sia risolta con esito favorevole a Trump, puoi confermare la notizia? Ci sono alcuni ricorsi che devono essere esaminati dalla Corte Suprema. Sinora non c’è nessuna causa che si sia risolta a favore di Trump.

– qual è la posizione di Putin nei confronti del Great Reset? E’ favorevole al controllo climatico e alla distribuzione capillare dei vaccini per il COVID. Non parteciperà al Grande Reset se rimarranno le sanzioni economiche a carico della Russia.

– sembra siamo alla vigilia della quarta rivoluzione industriale, questa dovrebbe portare a un’automazione del lavoro a livelli mai visti prima, giustificando un reddito universale per chi rimane fuori, potresti trattare questo argomento? Sono collegati, ma il discorso è complesso

– condividi la posizione di Holehouse circa il fatto che il CCP inizi a vacillare e che possa crollare nei prossimi anni? Sì. 180 associazioni per i diritti umani boicottano i giochi invernali di Pechino del 2022. Il governo di Manila sequestra elementi della marina Cinese ed il parlamento filippino chiede indagini su nave cinese. Londra blocca Pechino nel Mare della Cina meridionale.

– è uscito un articolo sul Time nel quale si parla di brogli elettorali, si tratta della solita propaganda che prende un pezzo di verità per poi mistificarla e far arrivare tutt’altro messaggio? Il Time è un famosissimo strumento di propaganda. Il 2 gennaio 1939, Time ha pubblicato sulla copertina Hitler come uomo dell’anno per il 1938. Nel gennaio del 1943 nominava Giuseppe Stalin come uomo dell’anno per il 1942. Nel gennaio del 1980 ha nominato uomo dell’anno l’Ayatullah Khomeini per il 1979. Nel 2019 ha nominato Greta Thunberg come persona dell’anno per il 2018.

– uno degli avvocati che ha difeso Trump dall’impeachment, Marc Der Veen, ha rilasciato un’intervista in cui dichiara di essere stato minacciato di morte e fa affermazioni forti nei confronti dei media, ritieni interessante dirci qualcosa in merito? Ne parlo in parte nel seguito del video.

– Great Reset e New World Order sono sovrapponibili o ci sono differenze sostanziali? Sono due cose diverse. Il Nuovo Ordine Mondiale fa riferimento a un progetto di controllo globale che forse non è più così attuale perché s’intravedono diverse forze globali e globaliste pronte allo scontro tra loro. Il Great Reset è un progetto economico/sociale che vedo applicato soprattutto in Europa, con la partecipazione del Canada e che potrebbe veder coinvolte altre nazioni qualora dimostrasse una potenzialità di espansione. E’ un modo mirato per realizzare un vecchio progetto delle Nazioni Unite che finora non era decollato e potrebbe anche essere un modo per difendere l’euro.

Assoluzione per Donald Trump nel secondo impeachment

Sabato 13 febbraio il Senato degli Stati Uniti ha votato per assolvere l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel suo secondo processo di impeachment. I voti favorevoli alla condanna sono stati 57, quelli contrari 43. Non è stato raggiunto il quorum minimo dei 2/3 per arrivare alla condanna così come era stato anticipato nei giorni scorsi.

Il suo collegio di difesa è stato molto efficace nello smontare le accuse e una componente preponderante dei senatori repubblicani ha ritenuto l’impeachment non-costituzionale e, alcuni, hanno ritenuto anche Trump innocente rispetto alle accuse.

Dopo il verdetto, Trump ha rilasciato la sequente dichiarazione attraverso il suo team legale:

“Voglio innanzi tutto ringraziare il mio team di avvocati scrupolosi e altri per il lavoro instancabile nel sostenere la giustizia e lo stato di diritto.

 

Voglio anche estendere i miei più profondi ringraziamenti a tutti i senatori degli Stati Uniti e ai membri del Congresso che hanno preso posizione orgogliosamente per difendere la Costituzione che tutti riveriamo e i sacri principi giuridici che sono nel cuore della nostra nazione.

 

La nostra amata Repubblica costituzionale è stata fondata sull’applicazione imparziale della legge, salvaguardia indispensabile per le nostre libertà, i nostri diritti e le nostre libertà.

 

E’ un triste commento sui nostri tempi che un partito politico nel nostro Paese possa impunemente denigrare lo stato di diritto, diffamare le forze dell’ordine, acclamare la folla distruttiva, trovare scusanti per i rivoltosi e trasformare la giustizia in uno strumento di vendetta politica, e perseguire, mettere su liste nere e sopprimere tutte le persone e i punti di vista con cui sono in disaccordo. Sono sempre stato e sempre sarò un campione per uno stato di diritto incrollabile, per gli eroi delle forze dell’ordine, e il diritto degli americani di dibattere in modo pacifico e onorevole le questioni del giorno senza malizia e senza odio.

 

Questa è stata semplicemente un’altra fase della più grande caccia alle streghe nella storia del nostro Paese. Nessun presidente è mai stato sottoposto a nulla del genere, e continua perché i nostri avversari non riescono a dimenticare i quasi 75 milioni di persone, il più grande numero per un presidente in carica, che hanno votato per noi giusto pochi mesi fa.

 

Voglio anche trasmettere la mia gratitudine ai milioni di cittadini per bene, che lavorano duro, che obbediscono alla legge, che amano Dio e la nostra nazione che hanno difeso con coraggio questi principi importanti in questi tempi difficili e onerosi.

 

Il nostro movimento storico e fantastico per rendere l’America di nuovo grande è solo cominciato. Nei mesi che verranno ho molto da condividere con voi, e non vedo l’ora di continuare il nostro incredibile viaggio insieme per raggiungere la grandezza Americana per tutta la nostra gente. Non ci sarà mai nulla di simile!

 

Abbiamo molto lavoro da fare davanti a noi e presto emergeremo con una visione per un futuro radioso, brillante e illimitato per l’America.

 

Non c’è niente che non possiamo compiere insieme.

 

Continuiamo a essere un popolo, una famiglia, e una nazione gloriosa sotto Dio ed è la nostra responsabilità conservare questa magnifica eredità per i nostri figli e per le future generazioni di americani.

 

Che Dio vi benedica e che Dio possa benedire per sempre gli Stati Uniti d’America”.

 

Nancy Pelosi è furiosa per il risultato dell’impeachment.

La casa di uno degli avvocati difensori Michael Van Der Veen, è stata attaccata da vandali che hanno infranto le finestre e imbrattato i muri con scritte offensive.

Melania Trump ha aperto ufficialmente “The Office of Melania Trump” a Mar-a-Lago.

E’ possibile che ci sia un incontro a breve tra Donald Trump e Vladimir Putin.

L’avvocato David Schoen smonta ogni “prova” dell’accusa

David Schoen, uno degli avvocati del team di difesa di Trump nell’impeachment, smonta una per una le accuse contro Donald Trump e dimostra addirittura che alcune sono state manipolate per alterarne il contenuto originale. Dimostra che non esistono prove reali contro l’ex presidente.

Mette in evidenza che diversi esponenti del partito Democratico hanno compiuto più volte azioni di cui oggi accusano Trump, compreso il vice-presidente Kamala Harris e il presidente Joe Biden.

Dimostra come a Trump non sia stato riconosciuto nemmeno il minimo standard di difesa legale che sarebbe riconosciuto in qualsiasi tribunale americano. Dice che persino per la contestazione di un divieto di sosta viene riconosciuta una maggiore protezione all’imputato rispetto all’impeachment.

Riporto il suo discorso integralmente perché fornisce le basi per contestare qualsiasi attività di disinformazione che sicuramente ci sarà in futuro”

“Presidente, leader, senatori. Nel corso di oggi, io e i miei colleghi spiegheremo in dettaglio il semplice fatto che il presidente Trump non ha incitato gli orribili e terribili disordini del 6 gennaio. Dimostreremo che al contrario, la violenza e i saccheggi vanno contro il messaggio di legge e ordine che ha trasmesso a tutti i cittadini degli Stati Uniti durante la sua presidenza, compreso il 6 gennaio.

 

Prima, però. Vorremmo discutere l’odio, il vetriolo, l’opportunismo politico che ci ha portato qui oggi.

 

L’odio che i dirigenti della Camera e altri a sinistra hanno per il presidente Trump li ha spinti a saltare gli elementi di base del giusto processo e dell’equità e ad affrettare un impeachment attraverso la Camera sostenendo “l’urgenza”.

 

Ma la Camera ha aspettato a consegnare gli articoli al Senato per quasi due settimane, solo dopo che i Democratici si erano assicurati il controllo del Senato. Infatti, contrariamente alla loro affermazione che l’unica ragione per cui l’hanno tenuto era perché il senatore McConnell non avrebbe accettato l’articolo. La rappresentante Clyburn ha chiarito che avevano considerato di tenere gli articoli per oltre 100 giorni. Per fornire al presidente Biden un percorso chiaro per attuare la sua agenda. La nostra Costituzione e qualsiasi senso basilare di equità richiedono che ogni processo legale con conseguenze significative per la vita di una persona, compreso l’impeachment, richiede un giusto processo secondo la legge, che include l’accertamento dei fatti e l’istituzione di una legittima documentazione probatoria con un fondamento appropriato.

 

Anche l’impeachment dell’anno scorso ha seguito le audizioni della commissione e mesi di esame e indagine da parte della Camera. Qui, al presidente Trump e al suo avvocato non è stata data alcuna opportunità di rivedere le prove o di metterne in discussione la correttezza. La corsa al giudizio per un impeachment improvviso, in questo caso, è stato solo un esempio della negazione del giusto processo. Un altro esempio forse ancora più significativo è stata la negazione di qualsiasi opportunità di testare l’integrità delle prove offerte contro Donald J.

 

Trump in un procedimento che cerca di impedirgli di ricoprire nuovamente una carica pubblica.

 

E che cerca di privare di diritti circa settantacinque milioni di elettori, elettori americani. Il mercoledì di questa settimana, innumerevoli punti di informazione hanno ripetuto il punto di vista dei democratici sul potere di filmati mai, mai visti prima. Lasciate che vi chieda questo. Perché questo filmato non è mai stato visto prima? Il soggetto di un processo di impeachment, questo processo di impeachment, il presidente Trump, non dovrebbe avere il diritto di vedere le cosiddette nuove prove contro di lui?

 

Ancora più importante, la rivolta e l’attacco a questo stesso edificio è stato un grande evento che ha scioccato e colpito tutti gli americani.

 

Il popolo americano non avrebbe dovuto vedere questo filmato non appena era disponibile? Per quale possibile ragione i dirigenti della Camera lo nascondono al popolo americano e agli avvocati del presidente Trump? Per un guadagno politico? Come l’hanno ottenuto? Come sono loro a rilasciarlo? È una prova in centinaia di casi penali pendenti contro i rivoltosi. Perché non è stato rilasciato attraverso le forze dell’ordine o il Dipartimento di Giustizia? È il risultato di un impeachment affrettato per un guadagno politico senza un giusto processo?

 

Il direttore Raskin ci ha detto ieri che il vostro lavoro di giurati, in questo caso, è un lavoro ad alta intensità di fatti.

 

Ma, naturalmente, come vi hanno detto diversi dirigenti della Camera. Non abbiamo ancora i fatti. La stessa Speaker Pelosi il 2 febbraio ha chiesto una commissione stile 11 settembre per indagare sugli eventi del 6 gennaio. La Speaker Pelosi dice che la commissione è necessaria per determinare le cause degli eventi. Lo dice lei stessa. Se un’inchiesta di tale portata è necessaria per determinare le cause della rivolta, e potrebbe benissimo esserlo. Allora come possono questi stessi democratici avere la certezza necessaria per portare articoli di impeachment e dare la colpa delle rivolte al presidente Trump, non ce l’hanno.

 

Gli House managers, di fronte a una significativa mancanza di prove, si sono rivolti spesso a notizie di stampa e voci durante questi procedimenti. Affermazioni che non avrebbero mai soddisfatto gli standard probatori di nessun tribunale. Infatti, si sono persino affidati alle parole di Andrew Feinberg, un reporter che recentemente ha lavorato per Sputnik, l’organo di propaganda russo. L’avete visto pubblicato, a proposito, il rapporto che hanno citato è stato completamente confutato. La frequenza con cui i dirigenti della Camera si sono affidati a rapporti dei media non provati mi ha scioccato mentre ero seduto in questa camera e ascoltavo questo.

Le prove contro Trump non ci sono o sono false

E ci sono molte cose che non sappiamo ancora su quello che è successo quel giorno, secondo quanto riferito da coloro che lo circondavano in quel momento, hanno risposto.

 

Trump ha riferito, i rapporti su tutti i principali media, le principali reti di notizie, tra cui Fox News ha riferito, riferito, riferito, riferito, riferito, presumibilmente non accidentale.

 

Secondo i rapporti, il presidente Trump è stato riferito, che ha riferito di aver parlato con la guardia, ed è stato ampiamente riportato, i rapporti dei media, secondo i rapporti, riferito, riferito.

 

Come vi dirà qualsiasi avvocato di processo, riferito è un eufemismo per dire che non ho prove reali.

 

Secondo quanto riferito non è lo standard in nessun ambiente americano in cui una parvenza di giusto processo è concesso a un accusato. Segnalare non è nemmeno: “ecco alcune prove indiziarie”. È affidabile esattamente come: “Ho cercato su Google questo per te”.

 

E se siete preoccupati che potreste mai essere processati sulla base di questo tipo di prove, non siate: avrete un processo più giusto in questo quando combattete una multa per divieto di sosta.

 

Una delle ragioni per cui il giusto processo è così importante rispetto alle prove offerte contro un accusato è che richiede l’opportunità di testare l’integrità, la credibilità, l’affidabilità delle prove.

 

Qui, naturalmente, all’ex presidente Trump è stata completamente negata qualsiasi opportunità del genere. E si scopre che c’è una ragione significativa per dubitare delle prove che i dirigenti della Camera hanno messo davanti a noi. Lasciatemelo dire chiaramente: abbiamo ragione di credere che i dirigenti della Camera abbiano manipolato le prove e montato selettivamente i filmati. Se lo facessero e questo fosse un tribunale, dovrebbero affrontare delle sanzioni da parte del giudice. Non sollevo la questione con leggerezza.

 

Piuttosto, è un prodotto di ciò che abbiamo trovato nel poco tempo che abbiamo avuto da quando abbiamo visto per la prima volta le prove qui con voi questa settimana.

 

Abbiamo ragione di credere che i dirigenti della Casa abbiano creato delle false rappresentazioni dei tweet e la mancanza di un giusto processo significa che non c’è stata la possibilità di rivedere o verificare l’accuratezza.

 

Considerate questi fatti. I dirigenti della Camera, orgogliosi del loro lavoro sull’impeachment a raffica, mettono in scena numerosi servizi fotografici dei loro preparativi. In uno di questi, il manager Raskin è visto qui alla sua scrivania mentre esamina due tweet fianco a fianco. L’immagine sul suo schermo sostiene di mostrare che il presidente Trump ha ritwittato uno di quei tweet. Ora, membri del Senato, guardiamo attentamente questo schermo, perché ovviamente il manager Raskin lo ha considerato abbastanza importante da invitare il New York Times a guardarlo mentre lo guarda.

 

Ora, cosa c’è di sbagliato in questa immagine? In realtà, ci sono tre cose molto sbagliate. Guardate la data in basso sullo schermo del computer del manager Raskin, quando ingrandiamo l’immagine. La data che appare è il 3 gennaio 2020, non il 2021. Perché questa data è sbagliata? Perché questo non è un vero screenshot con cui sta lavorando. Questa è una ricreazione di un tweet. E avete sbagliato la data quando avete prodotto questo grafico. Non avete rivelato che si tratta di un grafico fabbricato e non di un vero screenshot di un tweet. Che per essere giusti, i dirigenti della Camera hanno colto questo errore prima di mostrare l’immagine al Senato.

 

Quindi non l’avete mai visto quando vi è stato presentato.

 

Ma non è tutto, non hanno sistemato questo. Guardate il segno di spunta blu accanto al nome utente di Twitter dell’account retwittato dal presidente. Indica che si tratta di un account verificato, dato il controllo blu da Twitter per indicare che è gestito da un personaggio pubblico. Il problema, l’account reale dell’utente non è verificato e non ha il segno di spunta blu. Come potete vedere. Stava cercando di far sembrare il suo account più significativo o è stato solo sciatto?

 

Se avessimo un giusto processo in questo caso, sapremmo la verità. Ma questo non è tutto ciò che è sbagliato in questo singolo tweet. Il dirigente della Camera Swalwell vi ha mostrato questo tweet questa settimana, e ha sottolineato che questo tweet rifletteva una chiamata alle armi. Vi ha detto ripetutamente che questa era una promessa di chiamare la cavalleria per il 6 gennaio. Vi ha espressamente fatto credere che i sostenitori del presidente Trump credevano che il presidente volesse sostenitori armati al discorso del 6 gennaio, gruppi paramilitari, la cavalleria pronta al combattimento fisico.

 

Il problema è che il testo attuale è esattamente il contrario. Il tweet ha promesso di portare il Calvario, un’esposizione pubblica della crocifissione di Cristo, un simbolo centrale della sua fede cristiana con lei al discorso del presidente, un simbolo di fede, amore e pace. Sembra che non vogliano mai leggere il testo e credere a ciò che il testo significa. Lo vedrete riportato dai media anche ieri sera. Le parole contano, vi hanno detto. Ma hanno modificato selettivamente le parole del presidente più e più volte.

 

Hanno manipolato i video spostando il tempo e facendo sembrare che le parole del presidente fossero rivolte a una folla quando non lo erano. Diamo un’occhiata.

 

Dopo questo, scenderemo a piedi e io sarò lì con te. Scenderemo a piedi. Cammineremo fino al Campidoglio, proprio qui. Cammineremo fino al Campidoglio. E faremo il tifo per i nostri coraggiosi senatori e deputati e donne, e probabilmente non faremo il tifo per alcuni di loro, perché non ci riprenderemo mai il nostro paese con la debolezza. Dovete mostrare forza e dovete essere forti.

 

Siamo venuti a chiedere che il Congresso faccia la cosa giusta e conti solo gli elettori che sono stati legittimamente nominati, legittimamente nominati. So che tutti i presenti marceranno presto verso il Campidoglio per far sentire pacificamente e patriotticamente le vostre voci. E cammineremo fino al Campidoglio, vi hanno mostrato quella parte. Perché stiamo camminando verso il Campidoglio? Beh, l’hanno tagliato. Per applaudire alcuni membri del Congresso e non altri in modo pacifico e patriottico.

L’atto d’accusa dell’impeachment non soddisfa lo standard definito dalla Corte Suprema

 

La Corte Suprema ha stabilito in Brandenburg che c’è uno standard molto chiaro per l’incitamento. In breve, per parafrasare, se il discorso era destinato a provocare un’imminente azione illegale ed era probabile che lo facesse?

 

Andare nella capitale e fare il tifo per alcuni membri del Congresso, ma non per altri. Sanno che non soddisfa lo standard per l’incitamento, quindi l’hanno ridotto. Questa settimana abbiamo sentito molto parlare di “combattere come l’inferno”. Ma hanno tagliato il video prima di mostrarvi le parole ottimiste e patriottiche del presidente che sono seguite subito dopo: “Combattiamo come l’inferno, e se non combattete come l’inferno, non avrete più un paese.

 

Le nostre eccitanti avventure e le imprese più audaci non sono ancora iniziate. Miei compagni americani, per il nostro movimento, per i nostri figli e per il nostro amato paese, e lo dico nonostante tutto quello che è successo, il meglio deve ancora venire”.

 

C’è quella famosa citazione, come disse uno degli House manager, una bugia viaggerà per mezzo mondo prima che la verità abbia la possibilità di mettersi le scarpe.

 

Bene, questa bugia ha fatto il giro del mondo un po’ di volte, è entrata nei punti di discussione della campagna di Biden ed è finita al Senato. La bugia di Charlottesville. Persone molto belle da entrambe le parti, tranne che non è tutto quello che ha detto, e lo sapevano allora e lo sanno. Ora, guardate questo.

 

Ma c’erano anche persone molto belle da entrambe le parti. C’erano persone in quel gruppo.

 

Mi scusi. Mi scusi. Ho visto le stesse immagini che avete visto voi. C’erano persone in quel gruppo che erano lì per protestare contro la rimozione, per loro, di una statua molto, molto importante e la ridenominazione di un parco da Robert E. Lee a un altro nome. che George Washington era un proprietario di schiavi.

 

George Washington era un proprietario di schiavi? Quindi George Washington ora perderà il suo status? Stiamo per abbattere, scusatemi! Abbatteremo? Abbatteremo le statue di George Washington? E Thomas Jefferson? Cosa ne pensi di Thomas Jefferson? Ti piace? Ok, bene.

 

Toglieremo la statua, perché era un importante proprietario di schiavi. Ora, toglieremo la sua statua? Allora, sapete una cosa?

 

Va bene. Stai cambiando la storia. State cambiando la cultura. E c’erano persone, e non sto parlando dei neonazisti e dei nazionalisti bianchi perché dovrebbero essere condannati totalmente. Ma c’erano molte persone in quel gruppo oltre ai neonazisti e ai nazionalisti bianchi, ok?

 

E la stampa li ha trattati in modo assolutamente ingiusto. Ora, anche nell’altro gruppo, c’erano alcune brave persone, ma c’erano anche dei facinorosi e li vedi arrivare con le divise nere e con i caschi e con le mazze da baseball. Avete avuto un sacco di cattivi, avete avuto un sacco di gente cattiva anche nell’altro gruppo.

 

Quindi mi dispiace. Ho appena capito. Stavamo dicendo che lei stava dicendo che la stampa ha trattato ingiustamente i nazionalisti bianchi.

 

No, no. C’era gente in quella manifestazione.

 

E ho guardato la sera prima, se guardate, c’erano persone che protestavano molto tranquillamente per la rimozione della statua di Robert E. Lee. Sono sicuro che in quel gruppo ce n’era qualcuno cattivo. Il giorno seguente.

 

Sembrava che ci fosse gente dura e cattiva: neonazisti, nazionalisti bianchi, come volete chiamarli.

 

Ma c’erano molte persone in quel gruppo che erano lì per protestare innocentemente e molto legalmente perché, sapete, non so se, sapete, avevano un permesso.

 

L’altro gruppo non aveva un permesso.

 

Quindi vi dico solo questo. Ci sono due lati di una storia. Ho pensato che ciò che ha avuto luogo è stato un momento orribile per il nostro paese, un momento orribile. Ma ci sono due lati del paese.

 

Qualcuno ha una finale, qualcuno ha un’infrastruttura?

 

Cosa vi fa pensare che questo possa essere oggi, la prima volta che le reti di notizie hanno giocato quelle osservazioni complete nel loro contesto. E quante volte avete sentito dire che il presidente Trump non ha mai denunciato i suprematisti bianchi? Ora, voi in America sapete la verità. Ecco un altro esempio, uno dei direttori della Camera ha fatto molto delle presunte parole minacciose del presidente di “devi far combattere la tua gente”, ma voi sapevate cosa intendeva veramente il presidente.

 

Intendeva dire che la folla dovrebbe esigere un’azione dai membri del Congresso e sostenere le sfide primarie a coloro che non fanno ciò che lui considera giusto, sostenere le sfide primarie, non l’azione violenta.

 

So cosa voleva dire perché ho guardato il video completo e lo stesso hanno fatto i dirigenti della Camera, ma hanno manipolato le sue parole. Vedrete dove si sono fermati. E per dargli un significato molto diverso da quello che ha nel contesto completo.

 

Guardiamo. Dovete far combattere la vostra gente, ha detto loro. “Dovete far combattere la vostra gente e se non combattono, dobbiamo primeggiare su quelli che non combattono, voi li primeggiate.

 

Vi faremo sapere chi sono. Posso già dirvi, francamente”. Le persone che devono combattere sono i membri del Congresso. Perché dobbiamo saltare la necessaria due diligence e il giusto processo di legge che ogni procedimento legale dovrebbe avere. Non poteva essere l’urgenza di far uscire il presidente Trump dall’ufficio. I democratici della Camera hanno tenuto gli articoli fino a quando non era più presidente, mettendo in discussione il loro caso. Odio, animosità, divisione, guadagno politico.

L’ossessione per l’impeachment

E ammettiamolo, per i democratici della Camera, il presidente Trump è il miglior nemico da attaccare.

 

Voglio dire questo per Donald Trump, che potrei anche votare per l’impeachment.

 

Donald Trump ha già fatto una serie di cose che sollevano legittimamente la questione dell’impeachment.

 

Non rispetto questo presidente e combatterò ogni giorno fino a quando non sarà sottoposto a impeachment.

 

Questo è un motivo per iniziare un procedimento di impeachment. Queste sono ragioni per iniziare l’impeachment. Queste sono ragioni per iniziare un procedimento di impeachment. Sì, penso che siano motivi per iniziare una procedura di impeachment.

 

Mi levo oggi, signor presidente, per chiedere l’impeachment del presidente degli Stati Uniti d’America. Continuo a dire: impeachment, impeachment 45, impeachment 45.

 

Quindi chiediamo alla Camera di iniziare immediatamente le udienze di impeachment. Sull’impeachment di Donald Trump, voterebbe sì o no?

 

Io voterei sì. Io voterei. Voterei per l’impeachment. Perché andremo lì.

 

Metteremo sotto impeachment il figlio di puttana. Ma il fatto è che ho introdotto gli articoli di impeachment nel luglio del 2017. Non facciamo l’impeachment a questo presidente. Verrà rieletto.

 

Il mio giuramento mi impone di essere per l’impeachment, di avere udienze di impeachment e di usare la I scarlatta sul suo petto.

 

I rappresentanti dovrebbero iniziare la procedura di impeachment contro questo presidente.

 

È ora di presentare le accuse di impeachment contro di lui, presentare le accuse di impeachment.

 

La mia opinione personale è che merita ampiamente l’impeachment.

 

Sono qui ad una manifestazione per l’impeachment e siamo pronti ad impeachmentare il. Beh, possiamo fargli un impeachmen t ogni giorno della settimana per qualsiasi cosa faccia.

Il doppio standard e l’ipocrisia nelle accuse

Quello stesso odio e quella stessa rabbia hanno portato gli House manager a ignorare le loro stesse parole e azioni e a stabilire un pericoloso doppio standard. I dirigenti della Camera hanno parlato di retorica, di un continuo martellare di un linguaggio infuocato. Bene, come sono sicuro che tutti quelli che stanno guardando si aspettavano, abbiamo bisogno di mostrarvi alcune delle loro stesse parole.

 

Non so nemmeno il perché delle attuali rivolte non siano ancora estese a tutto il paese. Forse lo saranno.

 

C’è bisogno di disordini nelle strade per tutto il tempo in cui ci sono disordini nelle nostre vite. Bisogna essere pronti a tirare un pugno. Dovete tirare un pugno. Donald Trump, penso che tu abbia bisogno di tornare indietro e poi dargli un pugno in faccia che ho pensato che avrebbe dovuto dargli un pugno in faccia, voglia di prenderlo a pugni. Ai ragazzi piace prenderlo dietro la palestra. Se fossi all’ultimo anno di liceo, lo porterei dietro la palestra e lo picchierei a sangue.

 

No, vorrei essere al liceo. Potrei portarlo dietro la palestra. Andrò a portare fuori Trump di notte. Portalo fuori. Ora, quando è stata l’ultima volta che un attore ha assassinato il presidente? Dovranno comunque uscire e piantare una pallottola in Donald Trump. Mostrami dove dice che le proteste devono essere educate e pacifiche.

 

E sputategli addosso e dite loro che non sono più i benvenuti, da nessuna parte.

 

Ho pensato molto a far saltare in aria la Casa Bianca. Per favore, alzatevi di fronte ad alcune persone del Congresso. La gente farà quello che fa. Voglio dirvi che voglio dirvi Gorsuch, voglio dirvi Kavanaugh, avete liberato il turbine e ne pagherete il prezzo. Andremo là dentro. Lo faremo. Ma questo è solo un avvertimento per voi Trumpiani, fate attenzione. Camminate con leggerezza. E per quelli di voi che sono soldati, fategliela pagare. Se dovessi rimanere bloccato in un ascensore con il presidente Trump, Mike Pence o Jeff Sessions, chi sarebbe? Solo uno di noi deve uscirne vivo. E c’è di più. Prometto di combattere ogni singolo giorno, uno, sono un combattente e sono implacabile, ma sono un combattente e sono implacabile Un combattente e sono implacabile, combatterò come un dannato.

 

Ma il modo in cui la vedo ora è che ci rialziamo e combattiamo. Questo è quello che penso sia tutto. Ci alziamo e combattiamo. Non ci tiriamo indietro. Non scendiamo a compromessi. Né oggi, né domani, né mai. Potete o sdraiarvi. Puoi piagnucolare. Potete raggomitolarvi in una palla. Puoi decidere di trasferirti in Canada o puoi resistere e combattere.

 

Ed è di questo che si tratta. Noi ci ribelliamo, ma ci ribelleremo. Non consegneremo questo paese a ciò che Donald Trump ha venduto. Non lo faremo e basta. La gente è arrabbiata e ha ragione ad esserlo.

 

Ora possiamo piagnucolare. Possiamo piagnucolare o possiamo reagire. Io. Sono qui per reagire. Sono qui per reagire perché non dimenticheremo, non vogliamo dimenticare, useremo quella visione per assicurarci di lottare più duramente, di lottare più duramente, e di lottare con più passione che mai. Abbiamo ancora una lotta per le mani, combattiamo duramente per i cambiamenti che gli americani stanno chiedendo.

 

Entrare nella lotta per vincere la lotta, lotta, lotta, lotta, lotta, utilizzare ogni strumento possibile per combattere per questo cambiamento combatterà. Combatteremo per combattere.

 

Combattere duramente, combattere seriamente e lottare.

 

Dobbiamo uscire allo scoperto e combattere. I problemi li chiamiamo fuori e combattiamo. Io sono in questa lotta. Sto combattendo.

 

Sto combattendo in questa lotta.

 

Entrare in questa lotta. Entrate in questa lotta e combattete.

 

Abbiamo tutti bisogno di essere nella lotta. Dobbiamo tutti rimanere nella lotta. Restiamo in questa lotta.

 

Abbiamo reagito. Abbiamo combattuto. Non ho paura di combattere. Sono in questa lotta fino in fondo. Non si ottiene ciò per cui non si lotta. La nostra lotta, la nostra lotta. Siamo in questa lotta per le nostre vite. Questa è la lotta della nostra vita.

 

Ma faremo in modo che questa lotta non finisca stasera.

 

Questa è una lotta per le nostre vite, le vite dei nostri amici e membri della famiglia e vicini. È una lotta, una lotta ed è una lotta che vogliamo essere sicuri di continuare. È una lotta. È una lotta. È una lotta. Ed è a questo che serve questa lotta.

 

E avrò molti combattimenti davanti a noi e sono pronto ad alzarmi e continuare a combattere. La lotta, noi combatteremo. Combatteremo. Dobbiamo combattere, combattere, combattere. E abbiamo bisogno di combattere. Combatteremo. Abbiamo ancora qualche combattimento. Ci prenderemo il privilegio di qualche altro combattimento.

 

E abbiamo la lotta più grande di tutte. Non smetterò mai di combattere. Combatterò come un dannato per combattere contro chiunque.

 

Dobbiamo dire forte e chiaro che siamo pronti a combattere. Quindi la lotta a mani nude. Ora dovranno combattere davvero contro la gente.

 

La lotta deve essere condotta. È così importante che dobbiamo combattere. Combattere questa lotta.

 

Abbiamo lottato. Ho lottato molto duramente. Il tempo è essenziale, sia per quanto riguarda la lotta. Credo che dovremmo combattere. Credo davvero che dobbiamo combattere. E semplicemente non accetteremo tutto questo senza reagire. Continueremo a combattere.

 

Quindi dico a tutti i miei colleghi che questa è la battaglia della nostra vita.

 

Da che parte stai? Per chi combatti? Stanno combattendo per? Io sto combattendo. Stiamo combattendo entrambi.

 

Combatteremo. Non accetteremo tutto questo senza reagire. Continueremo a combattere. Quello che dobbiamo fare ora è combattere il più forte possibile.

 

Dobbiamo sollevarci e reagire.

 

E così lotteremo e continueremo a lottare.

 

Combatterò come un dannato. Continuare a lottare, lottare, lottare, o abbiamo continuato a lottare e l’abbiamo fatto. Quindi continueremo a combattere. Dobbiamo combattere ogni, ogni singolo giorno.

 

Dobbiamo combattere. E non abbiamo altra scelta che farlo.

 

Penso che stiamo facendo la cosa giusta per farlo. Combattendo. E sto combattendo. Perché il nostro lavoro in questo momento è combattere. È davvero importante. Ho intenzione di continuare a combattere. Sto chiedendo il sostegno delle persone in tutto il paese per combattere. E bisogna essere agguerriti e combattere. Continuate a combattere.

 

Ho lottato per aver detto al presidente Biden che combatterò come un pazzo.

 

Vi dirò una cosa. Ora, più che mai, dobbiamo lottare come dei dannati.

 

Abbiamo queste battaglie sul pavimento del Senato. Scenderò in battaglia e poi sarò lì sul pavimento a combattere.

 

Ma noi democratici ci stiamo battendo più che possiamo. I democratici stanno lottando il più duramente possibile. Accreditatelo in qualsiasi modo, ma stiamo combattendo.

 

Quello che dobbiamo fare è combattere al Congresso, combattere nei tribunali, combattere nelle strade, combattere online, combattere alle urne. Combattere e spingere tutto il giorno a combattere. Continuate ad essere coraggiosi e forti e continuate a combattere. Stiamo coinvolgendo le persone nella lotta. Stiamo combattendo. Dobbiamo continuare a lottare e rimanere concentrati, continuare a lottare.

 

Lotta. Questo sarà un combattimento.

 

Lo combatteremo e lo sfideremo in ogni modo possibile nel Congresso, nei tribunali e nelle strade. Per continuare a combattere.

 

Ognuno di noi ha un ruolo importante nel combattere questa lotta. Come molte altre prima di essa, è stata una lotta. Il popolo americano dovrà combattere. E sull’importanza di combattere, io combatterò sempre. Combattere. Ma dobbiamo sempre combattere. Joe Biden ha un profondo, profondo impegno a combattere e a combattere e sull’importanza di combattere, dobbiamo sempre combattere la lotta per combattere e combattere come la nostra volontà di combattere, continuare la lotta, come dice Joe Biden, a combattere.

 

Si tratta di lottare per ciò per cui stiamo lottando.

 

Racconteremo di quello che abbiamo fatto per combattere davvero una lotta che davvero credo che siamo in una lotta. Credo che siamo in lotta. Credo che siamo in lotta. Credo che siamo in lotta. Quindi c’è una lotta davanti a noi, una lotta per tutte queste cose. E quindi siamo pronti a combattere per questo. Sappiamo come combattere la nostra lotta in corso, una lotta. Sappiamo come combattere.

 

Ci piace una bella lotta. Siamo nati da una lotta. Questa è la nostra lotta in questo momento.

 

C’è la lotta. C’è la lotta, c’è la lotta. E poi c’è la lotta da difendere. Tornando alla lotta, la nostra missione è quella di combattere.

 

Questo è lo scopo guida dei Democratici della Camera. Combattere. Non ha mai dimenticato per chi sta combattendo. Marcia e lotta.

 

E dobbiamo solo combattere. Ma questa è una lotta per il nostro paese.

 

Combattere la crisi sanitaria del covid. Ho condotto la lotta e continuo a farlo.

 

Mai, mai, mai rinunciare a questa lotta. Sono un cittadino che lotta per. Io non sono solo lotta.

 

Un leader che ha lottato per un cambiamento progressivo. È un avvocato che ha lottato per la gente per tutta la vita, oltre ad altre battaglie. E sono orgoglioso di averlo in questa lotta con me. E soprattutto, è ora che l’America si rialzi e combatta ancora una volta.

 

Combatteremo quando dovremo farlo. Per quale tipo di America stiamo combattendo? Abbiamo combattuto. Quindi dobbiamo combattere, ma dobbiamo anche combattere, combattere per un’America.

 

Mi sveglierò ogni giorno e combatterò duramente. Ho combattuto. Combatteremo. Combatteremo. Combatteremo. Combatteremo. E io combatterò.

 

Siamo nella lotta della nostra vita in questo momento. Combattiamo come l’inferno per combattere, combattere, combattere contro l’amministrazione Trump.

 

I democratici sono in piedi per combattere. Siamo in questa lotta in modo serio. È la vostra lotta. Siamo ansiosi di affrontare questa lotta, entrare in questa lotta e combatterla. Io ho accettato la lotta. Come rappresentanti del popolo, come legislatori qui nelle sale del Congresso. Il nostro compito è quello di combattere. Chi ci ha guidato in questa lotta. È combattere per questo. Questa lotta.

 

Ogni giorno che sarò al Senato degli Stati Uniti combatterò.

 

Una delle cose che facciamo è combattere. Dovremmo combattere. Perché i miei elettori mi mandano qui ogni giorno a combattere.

 

Loro hanno combattuto questa battaglia e noi dobbiamo essere fianco a fianco per avere successo. E quindi spero che tutti voi vi unirete a noi nella nostra lotta. E se combattiamo e come prossimo governatore della Georgia, non smetterò mai di combattere. Possiamo mostrare alla vecchia guardia qualcosa di nuovo e possiamo combattere. La mia lotta, quelle lotte fanno combattere per combattere un’amministrazione. Richiedendoci di combattere e combattere lo faremo.

 

La loro lotta, la loro lotta e la loro lotta. La lotta è una lotta. E così, quando combattiamo la lotta in cui ci troviamo, quando combattiamo questa lotta, combattiamo questa lotta. La forza di ciò che siamo è che combatteremo e combatteremo. Combatteremo la lotta. Combatteremo. Siamo in una lotta. La lotta, la lotta, la lotta, la lotta. È una lotta, è una lotta, ed è una lotta nata dal patriottismo.

 

Questo è un combattimento di lotta. Io dico: combatti, combatti, combatti, combatti.

 

Sono qui per dire ancora una volta pubblicamente che questa non è una lotta che volevo intraprendere, ma questa è la lotta che abbiamo di fronte ora.

 

Ognuno di voi. E ognuno di voi. Va bene così. Non avete fatto nulla di male. È una parola che la gente usa, ma per favore basta con l’ipocrisia. E avete abbassato i toni della retorica l’estate scorsa, quando tutto questo stava accadendo? Avete condannato i rivoltosi o vi siete schierati con Nancy Pelosi che ha detto che la gente farà quello che farà?

 

Questo è un movimento. Vi dico che non si fermeranno e state tutti attenti perché non si fermeranno. Non si fermeranno prima dell’Election Day di novembre e non si fermeranno dopo. E per favore mostratemi dove si dice che le proteste devono essere educate e pacifiche.

 

Non so perché le rivolte in tutto il paese forse ci saranno. È stato un incidente violento è stato sparato e ucciso David a sangue freddo. Distruggere una proprietà che può essere sostituita non è violenza. C’è un complesso di appartamenti in fiamme. Ed è appena crollato. Il loro edificio è appena crollato. Non ho un posto dove andare ora, queste persone lo hanno fatto senza motivo. Questa è solo un’istantanea di alcuni dei danni che la gente si sveglierà, ma credetemi.

 

Sono orgoglioso di New York e sono orgoglioso delle proteste.

 

Ci sono danni ovunque si guardi, onestamente, sembra una zona di guerra. È commovente vedere così tante persone che si sono rivoltate pacificamente. Continuano a farlo giorno dopo giorno dopo giorno. Il paese è una nazione di protesta. I patrioti erano manifestanti. La chiesa di St. John è in fiamme. E l’Antifa? Quello è un mito. Qualcuno ha bruciato il suo distretto al suo fianco. Non è, in generale, indisciplinato. E tu hai appena sputato su di loro.

 

Non hanno intenzione di mollare e non dovrebbero farlo.

I precedenti della contestazione dei voti elettorali

Voi sostenete che è sbagliato opporsi alla certificazione dei risultati elettorali. Voi, insieme ai vostri alleati nei media, avete tentato di cancellare e censurare i membri di questa camera che hanno espresso preoccupazioni e si sono opposti alla certificazione.

 

Manager Reskin, lei era al Congresso da soli tre giorni quando si è opposto nel 2017, è una delle prime cose che ha fatto quando è arrivato qui.

 

Ho un’obiezione perché 10 dei 29 voti elettorali espressi dalla Florida sono stati espressi da elettori non legalmente certificati. L’obiezione è scritta e firmata non solo dal membro della Camera dei Rappresentanti, ma anche da un senatore?

 

È scritto. Signor Presidente, è firmato da un senatore? Non ancora. In questo caso, l’obiezione non può essere accolta.

 

Signor Presidente, mi oppongo al certificato dello Stato della Georgia sulla base del fatto che il voto elettorale Non c’è dibattito, non c’è dibattito. Mi oppongo al certificato dello Stato della Carolina del Nord sulla base delle violazioni. Non c’è dibattito e non c’è dibattito nella sessione congiunta. Mi oppongo perché la gente è inorridita dalle prove schiaccianti di interferenza elettorale da parte dei russi. Il titolo tre del Codice degli Stati Uniti proibisce il dibattito.

 

Obiezione. Obiezione al conteggio dei voti elettorali dello stato dell’Ohio. Obiezione al certificato dello stato dell’Alabama. Gli elettori non sono stati legittimamente certificati.

 

Mi oppongo ai quindici voti dello stato della Carolina del Nord a causa della massiccia soppressione degli elettori nella chiusura delle cabine elettorali. Non c’è dibattito. Non c’è dibattito. Sedici, non c’è dibattito. E la massiccia soppressione generale che si verifica. La signora sospenderà. Ho un’obiezione ai voti elettorali. L’obiezione è scritta, e non mi interessa che non sia firmata da un membro del Senato.

 

Non desidero discutere. Voglio chiedere se c’è un senatore degli Stati Uniti che si unirà a me in questa lettera. Non c’è dibattito. L’obiezione è firmata da un membro della Camera, ma non ancora da un membro del Senato. È finita.

 

E quando i dirigenti della Camera si sono resi conto che le parole effettive del presidente non potevano aver incitato la rivolta, come lei ha sostenuto nel suo articolo di impeachment, ha tentato di fare perno.

 

Lei ha detto che sollevare la questione della sicurezza elettorale e mettere in dubbio la correttezza delle nostre elezioni è pericoloso. Uno dei responsabili della Camera, il signor Cicilline, le ha detto che non si tratta delle parole che il signor Trump ha usato isolatamente.

 

Piuttosto, si tratta della grande bugia.

 

L’affermazione che le elezioni sono state rubate. I dirigenti della Camera vi hanno detto che è la grande bugia che ha incitato la rivolta e che la grande bugia era l’affermazione del presidente Trump che le elezioni non sono state giuste o che le elezioni sono state rubate. Affermare che le elezioni sono state rubate, vi è stato detto, sono parole che sono perspicaci per i seguaci di un candidato e causano una risposta violenta. Affermare che le elezioni sono state rubate o non sono legittime è qualcosa che un candidato non dovrebbe mai fare perché sa o dovrebbe sapere che una tale affermazione e tali parole possono effettivamente incitare all’insurrezione violenta.

 

Vi è stato detto? Beh, sembra che la posizione dei dirigenti della Camera debba essere in realtà un po’ più ristretta di così. La posizione dei dirigenti della Camera in realtà è che quando i candidati repubblicani alla carica affermano che un’elezione è rubata o che il vincitore è illegittimo, ciò costituisce incitamento all’insurrezione e il candidato dovrebbe saperlo.

 

Ma i candidati del Partito Democratico per le cariche pubbliche elettive sono perfettamente autorizzati a sostenere che le elezioni sono state rubate o che il vincitore è illegittimo o a fare qualsiasi altra affermazione oltraggiosa che possono. È un loro diritto assoluto farlo.

 

Ed è un loro diritto assoluto di farlo, indipendentemente dal fatto che ci sia qualche prova a sostegno dell’affermazione. I candidati democratici possono affermare che un’elezione è stata rubata a causa della collusione russa senza alcuna spiegazione, e questo è perfettamente OK e non è in alcun modo un incitamento all’insurrezione.

 

E in qualche modo quando i candidati democratici decantano pubblicamente un’elezione come rubata o illegittima, non è mai una grande bugia.

 

L’hai fatto per anni.

 

Ma può immaginare di dirlo ai suoi sostenitori?

 

Che l’unico modo in cui potreste perdere è se un’elezione americana fosse truccata e rubata da voi, e chiedetevi se avete mai visto qualcuno a qualsiasi livello di governo fare la stessa affermazione riguardo alle proprie elezioni.

 

Se Stacey Abrams non vince in Georgia, l’hanno rubata. È chiaro. È chiaro. E direi che lo dico pubblicamente. È chiaro.

 

Potete condurre la migliore campagna. Puoi anche diventare il candidato. E potete farvi rubare l’elezione.

 

Sa di essere un presidente illegittimo, sa di sapere che c’erano un sacco di ragioni diverse per cui le elezioni sono andate come sono andate.

 

Restano da contare i voti. Ci sono voci che aspettavano di essere ascoltate e io non mi arrenderò.

 

Allora, rispetto il tuo punto di vista e le questioni che stai sollevando. Non stai rispondendo alla domanda. Pensa di non usare la parola legittimo? Ci sono ancora preoccupazioni legittime sull’integrità delle nostre elezioni e sul garantire il principio di una persona, un voto.

 

Sono d’accordo con decine di milioni di americani che sono molto preoccupati per il fatto che, quando si vota su una macchina per il voto elettronico, non c’è una traccia cartacea per registrare quel voto.

 

Ma i continui spostamenti dei conteggi dei voti in Ohio e il malfunzionamento delle macchine elettroniche, che potrebbero non avere ricevute cartacee, hanno portato ad un’ulteriore perdita di fiducia da parte del pubblico. Questa è la loro unica opportunità di avere questo dibattito mentre il paese sta ascoltando ed è opportuno farlo.

 

Il responsabile della casa Castro non deve più cercare di immaginarlo, grazie all’illustre senatore e ad altri. Non doveva andare così. I democratici hanno promesso unità, hanno promesso di consegnare proprio il covido sollievo sotto forma di assegni di stimolo da 2000 dollari che il presidente Trump ha chiesto, avrebbero dovuto ascoltare le loro stesse parole del passato.

Come cambia quando l’impeachment viene fatto a un Democratico, Bill Clinton

Vi lascio con le sagge parole del deputato Jerry Nadler (che ha lavorato per sul Russiagate e per favorire il primo impeachment contro Trump).

L’effetto dell’impeachment è di rovesciare la volontà popolare degli elettori. Non dobbiamo rovesciare un’elezione e rimuovere un presidente dalla carica se non per difendere il nostro sistema di governo o le nostre libertà costituzionali contro una terribile minaccia. E non dobbiamo farlo senza un consenso schiacciante del popolo americano. Non ci deve mai essere un impeachment votato in modo ristretto o un impeachment sostenuto da uno dei nostri principali partiti politici e osteggiato dall’altro.

 

Un tale impeachment produrrà divisioni e amarezza nella nostra politica per gli anni a venire, e metterà in discussione la legittimità stessa delle nostre istituzioni politiche. Il popolo americano ha sentito le accuse contro il presidente e si oppone in modo schiacciante all’impeachment. Hanno eletto il presidente Clinton. Lo sostengono ancora. Non abbiamo il diritto di rovesciare il giudizio ponderato del popolo americano. Signor Presidente, il caso contro il presidente non è stato presentato. Non ci sono prove sufficienti per sostenere le accuse.

 

E le accuse, anche se dimostrate vere, non raggiungono il livello di impeachment. Signor Presidente, questo è chiaramente un lavoro di ferrovia di parte. Le stesse persone che oggi ci dicono che dobbiamo mettere sotto impeachment il presidente per aver mentito sotto giuramento, l’anno scorso hanno quasi votato per rieleggere lo speaker che aveva appena ammesso di aver mentito al Congresso in un procedimento ufficiale. Il popolo americano sta guardando e non dimenticherà. Potete avere i voti, potete avere i muscoli, ma non avete la legittimità di un consenso nazionale o di un imperativo costituzionale.

 

Questo colpo di stato partigiano passerà all’infamia nella storia di questa nazione.

 

Grazie, signor Presidente. Restituisco il resto del mio tempo.

Questo intervento ha di fatto smontato ogni singola affermazione formulata dagli House manager, i parlamentari del partito Democratico che in questo caso svolgevano il ruolo di avvocati dell’accusa.

 

Roberto Mazzoni

Altre fonti:

https://www.theepochtimes.com/read-donald-trumps-full-statement-on-impeachment-trial-acquittal_3695848.html

https://www.theepochtimes.com/louisiana-republican-party-unanimously-censures-sen-cassidy-after-vote-to-convict-trump_3696188.html

https://www.theepochtimes.com/utah-governor-signs-bill-allowing-concealed-carry-of-weapon-without-a-permit_3696122.html

https://www.theepochtimes.com/utah-governor-signs-bill-allowing-concealed-carry-of-weapon-without-a-permit_3696122.html

https://www.theepochtimes.com/rep-maloney-proposes-gun-control-package_3692693.html

https://www.theepochtimes.com/originators-of-newsom-recall-campaign-detail-grassroots-movement_3694572.html

https://www.theepochtimes.com/originators-of-newsom-recall-campaign-detail-grassroots-movement_3694572.html

https://www.theepochtimes.com/states-push-to-rein-in-big-tech-as-federal-gears-grind-slow_3693490.html

https://www.newsmax.com/finance/streettalk/miami-francis-suarez-bitcoin-cryptocurrency/2021/02/12/id/1009828/

https://www.newsmax.com/newsfront/bitcoin-record-railly-payments/2021/02/14/id/1009957/

Commenti:

Possiamo fare informazione indipendente grazie al tuo sostegno. Se trovi utile il nostro lavoro, contribuisci a mantenerlo costante
Inserisci il tuo indirizzo di email qui sotto per sapere ogni volta che esce un video.

Video collegati

Le vittime dell’impeachment contro Trump – MN #92

Trump, impeachment e Reichstag 2.0 - MN #90

Impeachment incostituzionale? – MN #87

Impeachment per Trump? – MN 77