Trump attacca Biden su energia e scuola – MN #99

Hanno aperto scuole gratuite per i bambini che varcano illegalmente il confine meridionale degli Stati Uniti, mentre le scuole in molti Stati degli USA rimangono chiuse seguendo concetti di falsa scienza. Nonostante ci siano ancora ampi fondi disponibili per le scuole nei pacchetti di assistenza approvati lo scorso anno.

Le nuove generazioni cresceranno con una cicatrice nella propria vita. Cita la crescita di problemi di salute fisica e mentale associati con la chiusura delle scuole e il lockdown.

Critica tutte le mosse intraprese dall’amministrazione Biden sul fronte internazionale e sul confine meridionale dove nel solo mese di febbraio sono stati arrestati 100.000 immigrati irregolari, che si sommano ai 78.000 arrestati a gennaio.

Prevede un aumento drammatico del prezzo del petrolio e di qualsiasi bolletta che sia collegata all’energia: corrente e gas.

Evidenzia problemi nei rapporti con l’Iran.

Il Congresso si muove per limitare i poteri militari di Biden

Nel frattempo, a seguito del bombardamento di un blocco di edifici sul confine tra Iraq e Siria, autorizzati dall’amministrazione Biden come monito verso l’Iran, è partito un progetto di legge per limitare i poteri presidenziali in materia bellica.

Gli edifici distrutti, stando al Pentagono, erano la sede di due gruppi di miliziani sostenuti dal regime di Teheran: Hezbollah iracheni e Force di Mobilizzazione Popolare iracheni. Secondo fonti siriane, sono rimasti uccisi 22 miliziani. L’azione era stata intrapresa come rappresaglia per recenti attacchi da parte di questi gruppi contro personale statunitense e della coalizione. E’ stata condannata da Siria e Russia.

Il senatore democratico Tim Kaine e il senatore repubblicano Todd Young hanno proposto insieme ad altri firmatari una legge per abrogare gli attuali poteri presidenziali in materia bellica. Biden si è dichiarato d’accordo a limitarli all’interno di una “struttura ristretta e specifica”.

Questa nuova proposta di legge abrogherebbe le autorizzazioni emesse nel 1999 e nel 2002 per usare forza militare contro l’Iraq. I due senatori si sono dichiarati preoccupati dell’iniziativa unilaterale intrapresa da Biden nel condurre un raid aereo sulla Siria. Una risoluzione simile era stata approvata l’anno scorso dal Senato in cui si chiedeva al presidente Donald Trump di chiedere autorizzazione al Congresso prima di intraprendere azioni belliche nei confronti dell’Iran.

Legge che era stata bloccata da Trump mediante il veto. Altri firmatari della nuova legge sono stati i democratici Tammy Duckworth, Chriss Coons e Dick Durbin, e i repubblicani Mike Lee, Chuck Grassley e Rand Paul.

Questa risoluzione potrebbe porre fine definitivamente all’impegno bellico americano in Iraq che dall’invazione americana del 2003 non ha conosciuto pace né stabilità, ma è invece invischiato in guerriglie settarie e cattiva gestione cronica.

Negli anni Ottanta era stato coinvolto dal regime di Saddam Hussein nella guerra con l’Iran, sostenuta dagli USA, e negli anni Novanta aveva subito le conseguenze della perdita della Guerra del Golfo dopo l’invasione del Kuwait.

La nuova legge comunque non limiterebbe la possibilità di Biden nell’uso della forza militare in altre nazioni del Medio Oriente. Il papa sta facendo visita ufficiale in Iraq proprio in questi giorni.

Nel frattempo il segretario della difesa, Lloyd Austin dichiara che gli Stati Uniti faranno qualsiasi cosa necessaria per difendersi dalle aggressioni dell’Iran dopo l’attacco della scorsa settimana a una base militare americana in Iraq, che appare avere matrice iraniana.

Domenica è stata attaccato dai ribelli yemeniti Houti, sostenuti dall’Iran, uno stabilimento petrolifero in Arabia Saudita. L’attacco, eseguito con missili e droni, non ha prodotto danni seri, ma ha comunque contribuito a un balzo del 2% nel prezzo del petrolio grezzo a livello internazionale. E’ il quarto aumento dopo la caduta a precipizio del prezzo subito dopo l’inizio dell’emergenza coronavirus. Il ministro indiano dell’energia dichiara che questo aumento rallenterà la ripresa dell’economia.

Scontro diretto sul COVID tra Washington e una ventina di stati

Lo scontro è ormai diretto e continuo tra Washington e diversi stati a gestione repiubblicana, in particolare in Texas colpito dalle nuove politiche in materia energetica che sopprimono la produzione di petrolio e gas naturale e la Florida, dove l’amministrazione Biden ha minacciato di colpire nel turismo bloccando i viaggi interni negli Stati Uniti verso la Florida e impedendo ai floridiani di lasciare lo stato con la scusa del COVID-19.

La gestione dell’emergenza CODIV è un altro argomento di frizione tra gli stati e la Casa Bianca ora che il Texas, il Mississippi e altri stati hanno tolto l’obbligo di portare mascherine e hanno eliminato qualsiasi limite alle attività commerciali e produttive.

Altri stati che stanno abbandonando il requisito di portare mascherine sono: Iowa, Montana e North Dakota.

Già da prima Alaska, Arizona, Florida, Georgia, Idaho, Missouri, Nebraska, Oklahoma, South Carolina, South Dakota e Tennessee avevano rimosso l’obbligo oppure non lo avevano mai imposto.

Infine Utah e Alabama elimineranno il requisito di portare maschere il mese prossimo. West Virginia e Connecticut toglieranno invece alcuni limiti imposti alle attività commerciali.

Le riaperture complete stanno contribuendo a rafforzare l’economia statunitense e a ridurre il livello di disoccupazione.

Meritevole l’iniziativa del giovane King Randall che ha aperto un Georgia una scuola per ragazzi chiamata “The X for Boys”. I ragazzi imparano le materie convenzionali e anche un mestiere come saldatore, autoriparatore, ristrutturatore. Ai ragazzi, King insegna anche some gestire una famiglia una volta adulti e come usare le armi da fuoco.

E’ anche previsto un club del libro per favorire la lettura. Il 93% dei ragazzi entrati nel programma era analfabeta, ma ora questa percentuale si è già ridotta all’86%.

S’intensifica l’attacco a Cuomo da parte del suo stesso partito

Il senato dello Stato di New York, con maggioranza democratica, approva una legge con cui toglie tutti i poteri speciali che erano stati concessi al governatore democratico Andrew Cuomo nel marzo 2020. Cuomo non potrà più ordinare lockdown o altre misure speciali connesse al COVID-19.

Le misure già in essere continueranno sotto la supervisione parlamentare. Ora spetta sempre al parlamento decidere quando porre termine allo stato di emergenza.

Cuomo è sotto attacco da settimane per la sua gestione dei pazienti affetti da COVID 19 che furono veicolati l’anno scorso nelle case di cura e nelle case riposo newyorkesi contribuendo, secondo le accuse, alla morte di 15.000 molti anziani. E anche per tre le accuse di molestie sessuali provenienti da 5 donne, di cui la maggioranza avevano lavorato con lui.

Anche Chuck Schumer dà il proprio supporto all’indagine in corso contro Cuomo per mano del procuratore generale dello stato di New York, Letitia James.

Nel frattempo Cuomo continua a rifiutarsi di dimettersi.

Andrew Cuomo era stato premiato con l’Emmy Award per gli aggiornamenti quotidiani sulla sua gestione dell’emergenza COVID. Bruce Painsner, CEO dell’International Academy of Television Arts and Sciences aveva dichiarato in occasione del rilascio del premio: “I 111 briefing giornalieri del governatore hanno funzionato così bene perché sono stati creati con il formato di uno show televisivo, con personaggi, trame, storie di successo e di fallimento. La gente si collegava da tutto il mondo per scoprire che cosa stava succedendo. E New York tough è diventato il simbolo della determinazione di contrattaccare”.

Peccato che diversi di questi briefing siano stati usati per fornire informazioni che ora si sono rivelate inattendibili e per incolpare il presidente Trump e il suo staff di fallimenti che ora sembrano essere ricondotti allo staff di Cuomo.

Il parlamentare democratico texano Henry Cuellar critica Biden per la politica d’immigrazione al confine meridionale e segnala forte malcontento tra i texani che vivono al confine.

Un’indagine condotta da Public Opinion Strategies mostra che 2 americani su 3 pensano che società come Disney si siano spinte troppo oltre con il politicamente corretto. Questa è l’opinione del 95% dei repubblicani, del 60% degli indipendenti e del 47% dei democratici. Hanno persino censurato il loro stesso fondatore, Walt Disney, bloccando la visione per o più giovani di film come: Peter Pan, Dumbo, gli Aristogatti, il Libro della giungla, la Famiglia svizzera Robinson, Lilli e il vagabondo.

La seconda parte del discorso di Trump a CPAC

Trump si sta già muovendo sul fronte elettorale delle primarie repubblicane per favorire candidati da lui favoriti. Nel frattempo ha mandato una lettera di diffida ufficiali a tutti gli organismi politici del partito repubblicano proibendo loro di usare il proprio nome e la propria immagine per raccogliere fondi a favore del partito. Inoltre ha già inviato i propri sostenitori a veicolare le donazioni sul suo sito e sul suo fondo politico.

Catalina Lauf imprenditrice e repubblicana che ha fatto parte dell’amministrazione gestita Trump, si propone come alternativa ad Adam Kizinger parlamentare repubblicano anti-Trump che si proporrà per rielezione nel 2022 nello stato dell’Illinois. Kizinger ha già iniziato una campagna di rielezione che prende di mira direttamente Trump e posiziona i suoi sostenitori come assaltatori del Campidoglio il 6 di gennaio.

Trump ha già detto che l’hanno prossimo sarà in Alaska per prevenire la ri-elezione della sentrice Lisa Murkowski che ha votato per la sua condanna durante l’impeachment. Inoltre ha già chiesto la sostituzione di Liz Cheney quale rappresentante del Wyoming.

Nel suo intervento a CPAC condanna il pacchetto di assistenza COVID di $ 1.900 miliardi che, in gran parte serve in realtà per ripianare i debiti delle città mal gestite dai Democratici.

Parla dell’enorme resistenza offerta dall’FDA durante la sua presidenza verso lo sviluppo rapido di vaccini e del fatto che la sua amministrazione prese un rischio calcolato d’investire $ 10 miliardi nello sviluppo di vaccini che nessuno sapeva se avrebbero funzionato.

Critica l’estremismo, la corruzione e l’incompetenza dell’amministrazione di Joe Biden. Hanno avviato un progetto d’indottrinamento di tutte le sezioni del governo inclusi i militari, su principi radicali di estrema sinistra. Progetti che erano stati aboliti da Trump.

E’ stato eliminato il blocco di viaggi da nazioni che hanno gravi problemi di terrorismo e che non hanno un valido sistema di verifica dei viaggiatori, come Siria, Libia, Yemen, Somalia. La politica dei confini aperti lascerà entrare ogni genere di persone, mentre il numero di rifugiati ammessi negli USA è stato decuplicato.

Le famiglie degli americani ancora non possono andare insieme al ristorante in numerosi stati, mentre i rifugiati possono entrare senza controlli da qualsiasi parte del mondo.

Condanna le guerre interminabili e ricorda gli accordi di pace di portata storica realizzati nel Medio Oriente e condanna la decisione da parte dell’amministrazione Biden di rimuovere le pesanti sanzioni imposte all’Iran prima ancora di condurre negoziati con l’Iran.

Definisce stupido il fatto che gli Stati Uniti siano tornati a far parte della World Health Organization con un contributo di $ 500 milioni quando la Cina paga $ 39 milioni pur avendo una popolazione enormemente più grande.

Infine conclude con la politica energetica che ha già fatto aumentare del 30% il prezzo della benzina e che continuerà a farlo lievitare a valori mai visti in futuro.

Aumenteranno drasticamente anche tutte le bollette che dipendono dall’energia.

A conferma di questo fatto, il prezzo del greggio sta già aumentando su vari fronti e influenzerà anche il costo di altri beni di consumo, nonostante i consumi siano ancora ridotti in ragione dei lockdown e delle restrizioni al volo.

Discorso completo di Trump:

La loro insensibile indifferenza verso le famiglie lavoratrici è altrettanto chiara quando si tratta della questione critica di far tornare a scuola i bambini d’America.

 

E devono tornare a scuola e tornarci subito, subito. Pazzesco. Terribile. Terribile, l’amministrazione Biden si sta effettivamente vantando dell’istruzione in classe che sta fornendo ai bambini migranti sul confine, mentre allo stesso tempo milioni di bambini americani stanno avendo il loro futuro distrutto dalle chiusure delle scuole imposta da Joe Biden secondo criteri anti-scientifici. Pensateci. Stiamo educando gli studenti al confine. Ma la nostra stessa gente, i figli dei nostri cittadini, cittadini essi stessi, non stanno ricevendo l’educazione che meritano.

 

Non c’è alcuna ragione per cui la stragrande maggioranza dei giovani americani non debba tornare immediatamente a scuola.

 

L’unica ragione per cui la maggior parte dei genitori non ha questa scelta è perché Joe Biden ha venduto i bambini americani ai sindacati degli insegnanti.

 

La sua posizione è moralmente imperdonabile, lo sapete, Joe Biden ha vergognosamente tradito la gioventù americana e sta crudelmente tenendo i nostri figli chiusi nelle loro case. Non c’è n’è alcun motivo. I giovani vogliono uscire. Stanno defraudando la prossima generazione di americani dal futuro che meritano, e meritano tale futuro. Cresceranno e avranno una cicatrice.

 

È uno scandalo del più alto ordine e uno degli atti più vili di qualsiasi presidente nelle nostre vite. È il sindacato degli insegnanti. Sono i voti, e non dovrebbe accadere. E io ho, nessuno ha più rispetto per gli insegnanti di me. E scommetto che molte delle persone di quel sindacato sono d’accordo con tutto quello che sto dicendo. Anche il New York Times sta denunciando i democratici. La salute mentale e fisica di questi giovani sta raggiungendo un punto di rottura.

 

Tragicamente, i tentativi di suicidio sono saliti alle stelle e la depressione degli studenti è ora comune, e a livelli che non abbiamo mai visto prima. I democratici ora dicono che dobbiamo far passare la loro legge regalia di 1.900 miliardi per aprire le scuole. Ma una parte molto piccola di quella legge ha a che fare con questo. Sapete dove stanno andando [i fondi]. In gran parte andranno a ripianare le casse delle città democratiche mal gestite. Ma miliardi di dollari per le scuole rimangono non spesi dalle leggi di soccorso COVID che sono state approvate l’anno scorso.

 

Quindi, a nome delle mamme, dei papà e dei bambini d’America, chiedo a Joe Biden di aprire le scuole e di farlo subito.

 

Sarebbe una grande cosa da fare. Quando ho lasciato la mia carica, e siamo molto orgogliosi di questo, perché questa era una cosa che dicevano che non si sarebbe potuta fare. Lo diceva la FDA, lo dicevano tutti. Lo dicevano anche nell’articolo che avete letto. Non si sarebbe potuta fare. Ci sarebbero voluti anni e anni. Ho consegnato alla nuova amministrazione quello che ora tutti chiamano un miracolo medico moderno. Alcuni dicono che è la cosa più grande accaduta in centinaia di anni, centinaia di anni.

 

Due vaccini prodotti a tempo di record con numerosi altri in arrivo, compreso il vaccino Johnson and Johnson che è stato approvato proprio ieri.

 

E anche sollievo terapeutico se siete malati. Se siete  malati, ora abbiamo cose che sono incredibili, quello che è avvenuto nell’ultimo anno sotto la nostra amministrazione avrebbe richiesto a qualsiasi altro presidente almeno cinque anni. E noi l’abbiamo fatto in nove mesi. Tutti dicono cinque anni. Quindi, cinque anni. Riuscite a immaginare se doveste passare attraverso ciò che tutti i Paesi del mondo, che ora stanno ricevendo il vaccino o presto lo riceveranno da varie aziende?

 

Ma potete immaginare se tutti quei Paesi dovessero passare quello che hanno passato nell’ultimo anno, perdereste centinaia di milioni di persone. Ho spinto la FDA come non è mai stata spinta prima. Me lo hanno detto forte e chiaro. Non sono mai stati spinti come li ho spinti io. Non mi piacevano affatto.

 

Ma una volta finito, ho detto: “Ora ti amo molto”. Quello che l’amministrazione Trump ha fatto con i vaccini ha per molti aspetti forse salvato grandi porzioni di mondo, non solo il nostro Paese, ma grandi porzioni di mondo.

 

Non solo abbiamo spinto la FDA ben oltre quello che i burocrati volevano fare. Abbiamo anche investito miliardi e miliardi di dollari, 10 miliardi. Per produrre i vaccini prima di sapere che avrebbero funzionato. Si chiamava una scommessa calcolata o un rischio calcolato, abbiamo corso un rischio perché se non l’avessimo fatto, non avreste comunque avuto i vaccini. Non li avreste avuti per molto tempo. Quindi pensateci: abbiamo fatto questa scommessa, abbiamo fatto una scommessa perché pensavamo di essere sulla giusta strada.

 

Ma se si iniziasse a produrli ora, passerebbe molto tempo prima di vederli. Ci vogliono dai 60 ai 100 giorni per produrre e ispezionare nuove dosi. E questo significa che il 100% della maggiore disponibilità che abbiamo ora è stata avviata dalla nostra amministrazione. Il 100%. Infatti, il direttore del National Institutes of Health, Francis Collins. È il capo di Fauci.

 

In realtà, credo che anche lui sia un democratico, tra l’altro, recentemente ha detto che la nostra operazione Warp Speed è stata assolutamente mozzafiato e che l’amministrazione Trump merita pieno credito, che noi meritiamo.

 

E come conservatori e repubblicani non dimenticate mai che siamo stati noi a farlo. Non lasciate mai che si prendano il merito, perché non lo meritano. Hanno solo seguito, ora stanno seguendo il nostro piano. Ma questo è stato qualcosa che loro hanno davvero chiamato un assoluto miracolo. Joe Biden sta solo attuando il piano che abbiamo messo in atto, e se avessimo dei media onesti, cosa che non abbiamo, lo direbbero forte e chiaro. Quando ho lasciato quella magnifica casa al 1600 di Pennsylvania Avenue (Casa Bianca), quasi 20 milioni di americani erano già stati vaccinati.

 

1,5 milioni di dosi sono state somministrate solo nel mio ultimo giorno, 1,5 milioni in un giorno. Eppure Biden ha detto solo pochi giorni fa che quando è arrivato qui, cioè alla Casa Bianca, non c’era nessun vaccino. Ha detto che non c’è nessun vaccino, ah davvero? Prova a ridirlo, Joe. Ora, non credo che l’abbia detto, francamente, in modo malizioso. Davvero non lo credo. In realtà credo che l’abbia detto perché non sapeva davvero cosa diavolo stesse succedendo.

 

Ma. Non lasciate mai che dimentichino che siamo stati noi, siamo stati noi e che la distribuzione sta procedendo secondo il nostro piano, e sta procedendo davvero bene. Abbiamo avuto i militari, quello che hanno fatto, i nostri generali, e tutta la gente. Quello che hanno fatto è incredibile. Ma ricordate, sapete, ci siamo presi cura di molte persone, compreso, credo il 21 dicembre, ci siamo presi cura di Joe Biden perché ha fatto la sua iniezione.

 

Ha avuto il suo vaccino. L’ha dimenticato.

 

Questo dimostra quanto poco dolorosa sia l’iniezione del vaccino. Quindi andate tutti a farvi la vostra iniezione. L’ha dimenticato. Quindi. Non è stato molto traumatico, ovviamente, ma ha fatto l’iniezione ed è un bene che l’abbia fatta. L’anno scorso vi avevo predetto che gli estremismi, la corruzione e l’incompetenza dell’amministrazione Biden sarebbero stati letteralmente senza precedenti nella storia americana. Sfortunatamente, mi ha dimostrato di avere ragione al cento per cento. Già come presidente, Biden ha sollecitato il Congresso ad approvare una legislazione che distrugga il vostro Secondo Emendamento, il vostro Secondo Emendamento è in guai molto più grandi di quanto sappiate.

 

E per quattro anni ho lottato come un dannato per salvare il vostro Secondo Emendamento, e l’abbiamo salvato al 100%. L’abbiamo salvato.

 

Ha firmato un ordine per condurre un addestramento di indottrinamento politicamente corretto e di estrema sinistra in ogni dipartimento del governo federale, comprese le forze armate degli Stati Uniti, dopo che avevo messo fine a queste cose orribili che venivano predicate ai nostri militari.

 

E lui vuole che vada avanti, è pazzesco. Nelle sue prime ore, Biden ha eliminato i nostri divieti di accesso da nazioni afflitte dal terrorismo, bandi istituiti per la sicurezza nazionale. La sua prima priorità è stata quella di aprire le nostre frontiere a viaggiatori non controllati provenienti da Libia, Yemen, Siria, Somalia, e molti altri Paesi dove non è possibile effettuare un controllo rigoroso dei viaggiatori. Paesi che hanno tremendi problemi, nazioni con tremendi problemi di terrorismo. Avevamo istituito un divieto di viaggio, un vero successo. Abbiamo detto a quelle nazioni, scusate, rimettetevi a posto.

 

Non vogliamo che arrivino persone con un’ideologia oppure un problema. Semplicemente non potevamo permetterlo. Ed è stato incredibile. Il modo in cui ha funzionato è stato incredibile. E lo ha interrotto. Avevamo dovuto farlo approvare. Siamo arrivati fino alla Corte Suprema degli Stati Uniti. L’abbiamo fatta approvare e lui l’ha intettotto. Inoltre, ha già aumentato le ammissioni di rifugiati di quasi dieci volte, ma in effetti, presto saranno centinaia di volte, mentre milioni di persone affluiscono attraverso le nostre frontiere presto aperte.

 

E comunque, i poliziotti di frontiera e di ICE, sono alcuni dei grandi eroi del nostro Paese, sono persone incredibili. Ho avuto modo di conoscerli molto bene. La tua famiglia ancora non può andare a mangiare nei ristoranti locali, ma Joe Biden sta facendo entrare migliaia e migliaia di rifugiati da tutto il mondo, persone di cui nessuno sa nulla. Non abbiamo fedine penali, non abbiamo schede sanitarie, cosa stanno portando con loro?

 

Quando ho lasciato l’incarico, avevamo praticamente messo fine alle guerre senza fine, queste guerre senza fine. Continuano all’infinito.

 

Vanno avanti all’infinito. Andavo a Dover e vedevo: bare, feretri che arrivavano, vedevo i genitori e le mogli e i mariti, vedevo i bambini. Guerre infinite, 19 anni in Afghanistan, abbiamo ridotto la nostra presenza quasi a zero. E ho sentito che potrebbero volerci tornare. L’Iraq, mi ricordo che dicevo sempre di non andate, ma se volete andarci tenetevi almeno il petrolio, beh, siamo andati e non ci siamo tenuti il petrolio.

 

Abbiamo siglato accordi di pace storici in Medio Oriente come nessuno pensava fosse manco possibile, senza versare una goccia di sangue. E a proposito, non un solo soldato americano è stato ucciso in Afghanistan da oltre un anno, pensate un po’, neanche uno.

 

Le truppe statunitensi sono in gran parte tornate a casa. Allo stesso tempo, la nuova amministrazione ha ritirato unilateralmente le nostre sanzioni paralizzanti sull’Iran, rinunciando stupidamente a qualsiasi vantaggio negoziale per l’America prima ancora di iniziare i negoziati. Lasciate le sanzioni e negoziate. Qualcuno capisce cosa sto dicendo? C’è qualche buon uomo d’affari? Non c’è bisogno di essere buoni, anche cattivi uomini d’affari. Hanno tolto le sanzioni. Hanno tolto le sanzioni, hanno detto: “Bene, togliamo tutte le sanzioni e poi negoziamo un accordo”.

 

Non so, Matt Schlapp, non credo che tu l’avresti fatto. Credi che lo avresti fatto, Matt? Non credo. Mercedes di certo non l’avrebbe fatto. Ora, si fa così, si fa un accordo e poi si fa tolgono le sanzioni. Vi dirò una cosa, e l’ho detto. Se avessimo avuto elezioni oneste, i risultati sarebbero stati molto diversi e avremmo stretto un accordo, avremmo stretto un accordo con l’Iran entro la prima settimana. Volevano [l’Iran] che togliessimo quelle sanzioni. Le hanno tolte in cambio di nulla, in cambio di nulla.

 

Ora guardate quanto saranno difficili i negoziati. E un’altra orrenda resa, ha accettato di rientrare nell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

 

Per circa 500 milioni di dollari all’anno, che è quello che stavamo pagando quando mi sono ritirato dall’OMS e sapete tutta la storia a riguardo. Hanno dato informazioni sbagliate [sulla pandemia]. Sono in realtà  dei burattini  al servizio della Cina. Ci hanno chiamato e volevano che rimanessimo.

 

Ho detto: “Quanto paghiamo?”

 

“Circa 500 milioni di dollari”.

 

“Quanto paga la Cina?” Una nazione molto più grande in termini di popolazione.

 

“Signore, pagano 39 milioni di dollari”.

 

Ho detto, perché noi paghiamo 500 milioni e loro 39? Potrei dirvi perché.

 

Perché chi ha fatto l’accordo sono stupidi. Ecco perché.

 

Quindi. Quindi. E non avevo idea di quanto fosse popolare [la mia mossa]. Non sapevo nemmeno se sarei stato in grado di farlo, politicamente, perché la gente era così felice quando sono uscito. Ma come ho detto, siamo entrati. Potevamo ottenerlo per 39 milioni, che è quanto paga la Cina, non 500 milioni, che è quello che stavamo stupidamente pagando. E loro hanno detto: “Possiamo fare un accordo, vogliamo che rientriate e possiamo fare un accordo”. OK.

 

Ho deciso di non farlo. Saremmo potuti rientrare per 39. Saremmo potuti rientrare allo stesso costo della Cina. E ora decidono di tornare all’Organizzazione Mondiale della Sanità e pagare 500 milioni. Cosa diavolo c’è di sbagliato in loro? No, no, questo è solo, questo è solo emblematico. È una quantità enorme di denaro, ma rispetto ai trilioni, non lo è. Ma è una quantità enorme di denaro.

 

Perché la Cina dovrebbe pagare 39 milioni e noi quasi 500 milioni? Perché? Così avremmo potuto fare lo stesso accordo della Cina, 39 milioni. E loro dicono solo, torniamo dentro, torniamo dentro l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Tornano indietro e ne pagano 500. È così triste. Proprio come l’Iran e l’Organizzazione Mondiale della Sanità, Joe Biden ha rimesso gli Stati Uniti nell’accordo sul clima di Parigi, molto ingiusto e molto costoso, senza negoziare un accordo migliore.

 

Vi volevano a tutti i costi che tornassimo. Ve lo dico, ci volevano, stavo ricevendo chiamate da tutti i Paesi: “Dovete rientrare nell’accordo di Parigi”.

 

Ho detto: “Ditemi perché. Datemi una buona ragione. Prima di tutto, le regole per la Cina non entrano in funzione per ancora 10 anni. La Russia segue un vecchio standard, che non era uno standard pulito in altre nazioni. Ma noi veniamo colpiti fin dall’inizio. Ci sarebbe costato centinaia di migliaia [di dollari] e milioni di posti di lavoro.

 

È un disastro. Ma sono ritornati . Avrei potuto fare un accordo incredibile e rientrare, ma non ho voluto farlo. Rinunciare a milioni di posti di lavoro e trilioni di dollari a favore di queste altre nazioni. Quasi tutti quelli che erano nell’accordo, quindi hanno un trattamento di favore. Noi non abbiamo un trattamento di favore e abbiamo appena detto che ci ritorniamo. Tornare indietro e loro ci volevano a tutti i costi. Avreste potuto negoziare. Se volevate rientrare che, francamente, abbiamo l’aria più pulita, l’acqua più pulita e tutto il resto che abbiamo mai avuto.

 

Quindi non so perché dobbiamo farlo. E a cosa serve quando siamo puliti? Ma la Cina non lo è e la Russia non lo è e l’India non lo è, quindi stanno versando fumi. Sapete, il mondo è in realtà un piccolo pezzo dell’universo, giusto? Loro versano fumi e noi cerchiamo di proteggere tutto e costruiamo prodotti per tre volte il costo di quanto sarebbe necessario. Ora, avrebbero potuto fare un grande affare se volevano tornare dentro, va bene.

 

Ma avrebbero potuto fare un grande accordo invece di dire solo che siamo di nuovo dentro.

 

Queste persone e uno dei loro primi atti ufficiali, che è stato incredibile perché, di nuovo, ha parlato di energia, non ha mai detto che avrebbe fatto questo. Ha cancellato l’oleodotto Keystone XL, distruggendo non solo gli 8.000 o i 9.000 o gli 11.000 posti di lavoro che si sentono, ma 42.000 posti di lavoro ben pagati già dal primo giorno. Giusto?

 

Non ne ha mai parlato durante un dibattito perché non l’avrebbe fatta franca.

 

Beh, l’avrebbe fatto perché hanno imbrogliato così tanto. Probabilmente non avrebbe avuto importanza. No, ma quello non era un argomento di conversazione, ricordate, fracking, potete fare fracking oh, noi amiamo il fracking. Durante le primarie: “Niente fracking”.

 

Non appena ha superato le primarie, ha detto, oh, certo, tutti possono fare fracking.  Niente fracking. Aspettate di vedere cosa succede con la vostra benzina, aspettate di vedere cosa succede, e non possiamo permettere che queste cose continuino. Uno dei miei risultati più orgogliosi come presidente è stato quello di rendere l’America indipendente dal punto di vista energetico.

 

Gli Stati Uniti sono diventati la superpotenza energetica numero uno al mondo. Il numero uno. Sono diventati il numero uno, più grande dell’Arabia Saudita, più grande della Russia, di molto. Li abbiamo lasciati tutti nella polvere. Erano tutti nella polvere. Ma se i democratici faranno a modo loro,

 

ci stiamo dirigendo dal dominio dell’energia al disastro energetico.

 

Questo è quello che sta succedendo. Bisogna vedere cosa sta succedendo. Tutto viene chiuso. È un disastro. I blackout che abbiamo visto in California la scorsa estate per tutto il tempo, e la calamità delle turbine eoliche a cui stiamo assistendo in Texas, il grande stato del Texas. Noi amiamo il Texas.

 

Ma è così triste quando lo si guarda. Questo sarà solo l’inizio. Quanto è svantaggiosa l’energia eolica? Ne parlo sempre al CPAC. Giusto? Siamo andati al CPAC, ricordate l’anno scorso, ho detto: “Andiamo a guardare il presidente. Beh, Alice, il vento non soffia, non credo che avremo elettricità”.

 

Ricordate, era un a battuta. Ma in realtà non stavo scherzando.

 

È una forma di energia così costosa. E’ talmente nociva per l’ambiente. Uccide gli uccelli. Distrugge i paesaggi. E ricordate, queste sono colonne strutturali con pale in cima. Si consumano. E quando si consumano, le vedete in tutta la nazione. Nessuno le demolisce. Stanno marcendo. Stanno arrugginendo. In che modo questo è un bene ambientale per il nostro Paese? E costa molte, molte volte di più del gas naturale, che è pulito.

 

Costa molto di più del gas che invece può alimentare le nostre grandi fabbriche. Il vento non può farlo. E i pannelli solari. Amo i pannelli solari, ma non hanno la capacità di fare quello che dobbiamo fare per rendere l’America di nuovo grande. Mi dispiace. Semplicemente non ce l’hanno.

 

Come effetto delle politiche radicali dei democratici, il prezzo della benzina è già aumentato del 30% dalle elezioni e andrà a cinque dollari, sei dollari, sette dollari, e anche più in alto. Quindi godetevi questo quando andate alla pompa, e vi diranno che saranno circa duecento dollari per fare il pieno alla vostra monovolume. Vi ricorderete che una volta andavano di moda i monovolume piccoli e la gente abbandonava  quelli grandi per comperare quelli piccoli.

 

Beh, sapete una cosa? Probabilmente è un buon investimento finché questa gente continuerà a fare quello che vuole, perché, sapete, è una vergogna quello che sta succedendo. I prezzi dell’energia andranno alle stelle, e questo include le vostre bollette elettriche. Questo include qualsiasi bolletta che abbia a che fare con l’energia: il nostro più grande costo. Ora dipenderemo dalla Russia e dal Medio Oriente per il petrolio.

 

E parlano di Russia, Russia, Russia. Cosa c’è di meglio di quello che questo tizio ha fatto per la Russia? Avevo del petrolio dove in realtà ci pagavano per prenderlo, ok? Sapete, ricordate che avrebbero accettato $37 al barile a condizione che lo portaste via. Avete avuto petrolio quasi gratis per un periodo di tempo, e per un verso ne ero orgoglioso, ma dovevamo anche salvare l’industria energetica e la cosa si è risolta per il meglio.

 

E ho avuto a che fare con la Russia e l’Arabia Saudita, e loro hanno ridotto la produzione e noi l’abbiamo fatta risalire. Ma ora sta andando al contrario, perché ora stanno togliendo questa incredibile indipendenza energetica alla gente del nostro Paese. E vedrete i costi salire come non li avete mai visti prima. È una cosa molto triste e molto stupida quella che stanno facendo. Le politiche di Biden sono una massiccia vittoria per altri Paesi produttori di petrolio e una massiccia perdita per gli Stati Uniti e i nostri grandi cittadini.

Da questo discorso di Trump comprendiamo che il prezzo del petrolio è probabilmente destinato a salire molto nel corso dei prossimi mesi, insieme al prezzo di tutte le bollette energetice: luce e gas.

Roberto Mazzoni

https://www.theepochtimes.com/biden-syria-airstrikes-tell-iran-you-cant-act-with-impunity_3713551.html

https://www.theepochtimes.com/white-house-committed-to-working-with-congress-to-check-presidential-war-power-after-syria-strike_3722779.htmlhttps://www.theepochtimes.com/white-house-committed-to-working-with-congress-to-check-presidential-war-power-after-syria-strike_3722779.html

https://www.theepochtimes.com/new-york-lawmakers-approve-bill-to-strip-cuomo-of-pandemic-emergency-powers_3722874.html

https://www.npr.org/sections/coronavirus-live-updates/2020/11/21/937445923/andrew-cuomo-to-receive-international-emmy-for-masterful-covid-19-briefings

https://www.oann.com/pope-starting-risky-trip-urges-iraq-to-end-violence/

http://newsmax.com/politics/biden/2021/03/05/id/1012725/

https://www.breitbart.com/clips/2021/03/06/cuellar-biden-admin-is-just-listening-to-immigration-activists-needs-to-listen-to-people-on-border/

https://www.breitbart.com/entertainment/2021/03/06/poll-two-thirds-of-americans-say-companies-like-disney-have-taken-political-correctness-too-far/

https://www.newsmax.com/politics/schumer-cuomo-accusations/2021/03/07/id/1012868/

https://www.theepochtimes.com/trump-admin-alumna-challenging-kinzinger-confident-shes-the-right-candidate-for-presidents-endorsement_3721131.html

https://www.theepochtimes.com/graham-trump-could-make-gop-bigger-and-stronger-or-he-could-destroy-it_3723653.html

https://www.theepochtimes.com/trump-sends-legal-notices-to-rnc-nrcc-nrsc-to-stop-using-his-name-and-likeness_3723724.html

https://nypost.com/2021/02/12/desantis-rubio-slam-bidens-potential-florida-travel-ban/

https://www.theepochtimes.com/multiple-governors-announce-significant-rollbacks-of-ccp-virus-restrictions_3723783.html

https://www.theepochtimes.com/us-will-do-whats-necessary-to-defend-itself-after-attack-in-iraq-austin-says_3723762.html

https://www.theepochtimes.com/brent-cracks-70-for-first-time-since-pandemic-began-after-saudi-facilities-attacked_3724320.html

https://thexforboys.org/

Commenti:

Possiamo fare informazione indipendente grazie al tuo sostegno. Se trovi utile il nostro lavoro, contribuisci a mantenerlo costante
Se sei un'azienda, puoi anche mandare un bonifico in euro direttamente a:

MAZZONINEWS IBAN: IE02CITI99005170244434 - BIC: CITIIE2X

presso Citibank, 1 North Wall Quay, International Financial Services Centre (IFSC), Dublin 1, Irlanda.

 


Inserisci il tuo indirizzo di email qui sotto per sapere ogni volta che esce un video.

Video collegati

Trump denuncia il colpo globalista – MN #97

Intervista a Trump - guai per Cuomo – MN #96